Alla Scoperta del Parco Naturale Adamello Brenta

Strembo, Spormaggiore, Daone, Tuenno, San Lorenzo in Banale, Stenico

Il Parco Naturale Adamello Brenta, situato nel Trentino occidentale, in una delle zone più suggestive e incontaminate delle Dolomiti, comprende i gruppi montuosi dell'Adamello e del Brenta. In esso vivono tutti gli animali che in passato hanno popolato i territori alpini: cervi, caprioli, camosci, aquile, pernici bianche, galli forcelli e cedroni, e anche l'orso bruno, il simbolo del Parco.
Per tutte le attività è richiesta la prenotazione obbligatoria contatti: info@pnab.it - 0465.806666

Tappe

La porta fresca del Brenta

1
Passeggiata tra pascoli e boschi di abete rosso che dalla Loc. Boch arriva alla Malga Vagliana, ai piedi del fiabesco mondo di roccia delle Dolomiti di Brenta patrimonio naturale mondiale dell’Umanità, per proseguire e raggiung
ere la “Porta fresca del Brenta, la Val Gelada”; meta ambita di sci alpinisti e ciaspolatori d’inverno, oasi di tranquillità e freschezza d’estate. Con un pizzico di fortuna sarà possibile incontrare la marmotta, tipico roditore di questi ambienti che qui ha trovato il posto ideale dove scavare i complessi di gallerie che servono per il riposo notturno e per trascorrere il lungo letargo invernale.Ritrovo: ore 9.30 Madonna di Campiglio – Loc. Fortini Parcheggio Cabinovia Grostè. (Per raggiungere il punto di partenza dell’escursione è necessario prendere la Cabinovia del Grostè, biglietto di sola andata non incluso nella quota di partecipazione).Itinerario: Loc. Boch – Malga Vagliana – Val Gelada - Malga Mondifrà.Costi a persona: 10 €; 5 € per i bambini fino ai 12 anni.

Natura e sapori della Val di Fumo

2
Passeggiata risalendo la corrente del Fiume Chiese, che sinuosamente incide la valle, durante la quale si potrà osservare come questa sia il risultato eclatante dell’erosione glaciale, nonché geosito dell’Adamello
Brenta Geopark. La Val di Fumo si addentra dolcemente verso il cuore dell’Adamello, in uno scenario alpestre spettacolare. Sull’ampio fondovalle, dove il Fiume Chiese già impetuoso traccia le sue serpentine, una rete di sentieri ben tracciati ripercorre gli antichi tragitti dei pastori. Dal punto di vista naturalistico nella Val di Fumo è presente una estesa oasi di pino cembro, sviluppatasi su uno strato arbustivo di rododendri. Sono inoltre presenti alcuni endemismi floristici (del genere Primula e Melampyrum). La fauna è qui rappresentata dalle specie più tipiche presenti nel Parco: alle quote più alte si muove in consistenti branchi il camoscio; inoltre non mancano caprioli, marmotte, lepri, l’aquila reale, trote e salmerini nelle acque dei laghi e dei numerosi torrenti.Ritrovo: ore 10.00 Malga Bissina - Punto Info del Parco.Costi a persona: 7 €; 3,5 € per i bambini fino ai 12 anni. Possibilità di gustare il “piatto dell’escursionista” presso il rifugio Val di Fumo al prezzo convenzionato di Euro 13,00.

Un tesoro dal bosco

3
Passeggiata per famiglie lungo il nuovo sentiero che, passando dal Maso Pegorar, arriva all’ex vivaio forestale. Lungo l’itinerario, nel corso delle varie tappe, le famiglie saranno coinvolte in una caccia al tesoro naturalistic
a. Al termine dell’attività creeremo insieme un piccolo tesoro.Ritrovo: ore 15.00 Andalo – palestra di roccia del centro sportivo.Itinerario: palestra di roccia Andalo – Maso Pegorar – ex vivaio.Costi a persona: 7 €; 3,5 € per i bambini fino ai 12 anni.

Energia in fattoria: natura a km 0

4
Piacevole mattinata a contatto con gli animali della fattoria del Parco nel suggestivo paesaggio di prati e boschi che circonda Villa Santi. Entreremo in villa per scoprirne le caratteristiche che la rendono particolarmente rispettosa dell&
rsquo;ambiente e per gustare le prelibatezze a chilometro zero. Inserita nel verde di un contesto ambientale legato all’agricoltura tradizionale di montagna, Villa Santi è la struttura che il Parco Naturale Adamello Brenta ha eletto a luogo della diffusione della cultura ambientale, della conservazione, rappresentazione e comprensione della cultura rurale, legata alle tradizioni contadine delle genti delle Alpi, della divulgazione della sostenibilità ecologica delle attività agro-silvo-pastorali, della biodiversità e della storia del paesaggio e della cultura di montagna. Vacche, pecore, capre, asini, galline, tutti appartenenti a razze rare provenienti dai parchi italiani, a partire dalla primavera fino all’inizio dell’autunno, animano la fattoria degli animali di Villa Santi. I partecipanti potranno conoscerli da vicino e comprendere il legame profondo che li lega alle attività tradizionali della montagna.Ritrovo: ore 10.00 Comune di Montagne – Loc. Villa Santi.Costi a persona: 20 € comprensivo di pranzo.

Due passi con l’orso…

5
Visita guidata alla Casa del Parco “Orso: il signore dei boschi” e passeggiata al Parco Faunistico dove sono ospitati, in semilibertà, alcuni esemplari di orso bruno, di lupo, di lince, di volpe e di gatto selvatico.&ldqu
o;Due passi con l’orso…”, fra storia, miti e leggende, caratteristiche biologiche e comportamentali, dagli orsi delle stelle a quelli in carne ed ossa. Un’occasione unica per conoscere “il signore dei boschi”, capire i motivi della sua rischiata estinzione sulle Alpi centrali e le ragioni del suo ritorno e rendere possibile la convivenza fra uomini e orsi. Ritrovo: ore 9.00 Spormaggiore - piazzale di fronte alla ChiesaItinerario: Casa del Parco “Orso” – Parco FaunisticoCosti a persona: 7 €; 3,5 € per i bambini fino ai 12 anni.