Andar per malghe

Predazzo, Ziano di Fiemme, Valfloriana, Roncegno Terme, Passo Brocon

Scoprire come si fa un formaggio con il latte di alpeggio, provare il sapore di una cagliata fresca, assistere alla mungitura o semplicemente ascoltare i campanacci delle mucche che pascolano nei dintorni della malga. Un itinerario lungo la Strada dei Formaggi delle Dolomiti attraversando la catena del Lagorai, negli angoli più nascosti del Trentino, dalla Val di Fiemme al Vanoi, passando per la Valsugana. A farvi da guida uomini e donne che hanno scelto la malga come stile di vita, persone semplici che vi faranno conoscere cose incredibili e vivere esperienze lontane dalla vostro quotidiano, ma molto vicine all’immaginario e al ricordo che avete della vera vita di montagna.

Tappe

Predazzo, Ziano di Fiemme, Malga Sadole, Cavalese

1
Si parte dalla Val di Fiemme alla scoperta di un formaggio molto noto: il Puzzone di Moena DOP che nella versione di malga, prodotto solo con latte proveniente dagli alpeggi estivi, è anche un Presidio Slow Food. Per assistere alla s
ua lavorazione live potete visitare il Caseificio di Predazzo e Moena (su prenotazione). Saporito ingrediente per i famosi canederli, è anche un condimento saporito per la pasta Felicetti, prodotta a Predazzo con l’acqua proveniente dalle sorgenti in quota. Per gustare l’aria dell’alpeggio si raggiunge Ziano di Fiemme e da qui si sale (a piedi o in auto, circa 6 km) fino a Malga Sadole (1650 mt). Ad accogliervi la simpatia di Fabio e della sua famiglia, ma anche mucche e caprette con il cui latte si producono formaggi come il Caprino di Cavalese o il Formae Val di Fiemme protagonisti di diverse ricette da gustare in malga insieme alle loro irrinunciabili fortaie. Per smaltire il tutto una bella camminata a Passo Sadole oppure al Pian delle Maddalene lungo la vecchia mulattiera dove, ancora oggi, passano i greggi di pecore che dal mare arrivano sulle nostre montagne. Iniziative a Malga Sadole: - Andar per Malghe (date da definire, da luglio ad inizio settembre) : alla scoperta della vita della malga con visita alla malga e dimostrazione di caseificazione.

Cavalese, Valfloriana, Malga Sass e Agritur Fior di Bosco

2
Se vi è rimasto in mente (e in bocca!) il sapore del Formae Val di Fiemme di Malga, ogni venerdì mattina il Caseificio Val di Fiemme di Cavalese vi apre le porte con una visita guidata alla scoperta di tutte le fasi della lavo
razione, dall’arrivo del latte alla stagionatura. Da qui si scende in direzione Castello di Fiemme e si imbocca,seguendo la sinistra orografica del torrente Avisio, la Valle di Cembra fino in località Casatta, per poi salire fino a Malga Sass (raggiungibile in auto, 10 km). Qui ogni estate vengono a pascolare circa 35 mucche di razza grigio alpina (Presidio Slow Food) capitanate dal giovanissimo Daniel, 20 anni passione e simpatia. Tutto lo “staff” della malga è fatto da giovani con Andrea che si occupa della cucina e Valeria dell’ospitalità. Si perché qui si può anche dormire, in una delle 5 accoglienti camere con i campanacci delle mucche a darvi la sveglia! Il latte prodotto in malga tutte le mattine viene portato al vicino Agritur Fior di Bosco e trasformato in prelibati formaggi a latte crudo, tutti biologici, come il Casatt della Valfloriana o il Nostrano d’inverno. Iniziative in Malga Sass: - Andar per Malghe (date da definire da luglio ad inizio settembre) : Alla scoperta del mondo delle api e quello del formaggio: potrete assistere alla mungitura, alla caseificazione e concludere il tutto. - Apericena: tutti i venerdì dalle 18.00 esclusivi aperitivi con i prodotti della malga a 2000 mt. Prenotazione consigliata - Degustazione in alta quota: menù degustazione con pernottamento e colazione a 60 Euro. Non perdere la possibilità di un viaggio gastronomico attraverso 5 portate che vi porteranno alla scoperta di un nuovo modo di vedere e gustare la cucina del territorio. Su prenotazione.

Valfloriana, Roncegno, Agritur Rincher

3
Siete pronti a scoprire un’altra valle del Trentino? Da Valfloriana tornate verso Molina di Fiemme e proseguite verso il Passo Manghen, uno dei più celebri passi dolomitici percorsi nel Giro d’Italia. Proseguite in direzi
one Roncegno, ma non dimenticate di fare tappa a Carzano all’Azienda Agricola Thomas Capra e a Spera presso l’Azienda Agricola Maso Conca Verde per degustare degli ottimi succhi di frutta, di frutti di bosco nel primo, di mela nel secondo. Arrivati a Roncegno Terme salite verso l’Agritur Rincher, dove vi attendono Diego e la sua famiglia: nonno Dario e nonna Rosa vi spiegheranno come trasformano il latte delle proprie mucche in morbide ricotte, gustosi formaggi stagionati e deliziose caciotte profumate con spezie e aromi, mentre Diego vi preparerà un’ottima polenta fatta con il mais spin di Caldonazzo dell’Ass. Valorizzazione e Tutela della Valsugana accompagnata al formaggio fresco o ripieno e ai piatti di carne della tradizione trentina. Non dimenticate di abbinarli alla birra artigianale locale prodotta dal Birrificio Lagorai! Iniziative dell’Agritur Rincher: - Corsi di cucina (da giugno a settembre) : Alla scoperta delle ricette tipiche trentine: Diego sarà lieto di insegnarvi come preparare i canederli, lo strudel e molto altro ancora! - Lavorazione del fieno e coltivazione/raccolta dei prodotti: possibilità di partecipare alle attività quotidiane.

Roncegno, giro delle malghe del Lagorai

4
Salutati i simpatici gestori dell’Agritur Rincher potete raggiungere Malga Trenca dove si trovano le mucche dell’azienda agricola, andare a pesca al lago delle Prese o fare delle passeggiate alla ricerca di caprioli, scoiattoli,
marmotte,…ma non solo. Per chi è davvero appassionato di alpeggio e vuole assaggiare i diversi prodotti di malga, questo è il posto giusto. Vicino a Malga Trenca ci sono Malga Fravort e Malga Colo, un giro incantevole tra le malghe del Lagorai. Siamo nel luogo in cui è nato il simpatico progetto “Adotta una mucca”: rilasciato il certificato di adozione puoi visitarla e scegliere tra i prodotti caseari ottenuti in quella malga.

Passo del Brocon

5
Lasciata l’alpeggio sopra Roncegno si scende e dalla Valsugana di prende la strada che dal Tesino raggiunge il Passo Brocon. Anche questa zona è punteggiata di malghe. Malga Cavallara è stata di recente ristrutturata e n
ella nuova sala dedicata alla lavorazione del latte vengono prodotti formaggi prelibati che riportano al palato i profumi delle erbe d’alta quota. La straordinaria varietà di fiori presenti in zona ha reso infatti famoso anche il vicino Trodo dei Fiori, un sentiero botanico che offre panorami spettacolari.

Valle del Vanoi

6
Valicato il passo Brocon eccovi nella Valle del Vanoi, “il cuore verde del Trentino”. Qui si snoda il Sentiero Etnografico del Vanoi con diversi percorsi tematici, uno dei quali dedicato alle malghe. Noi ve ne proponiamo una mol
to particolare (raggiungibile in alcuni giorni anche con bus navetta da Caoria): Malga Fossernica di Fuori. Questo è lo scrigno del Botìro di Primiero di Malga, burro prodotto con panna cruda di alpeggio nei soli mesi estivi, riconosciuto Presidio Slow Food. Se arriverete di buon mattino, Dimitri e Lily sapranno stupirvi con la lavorazione live del botìro, ma a spiazzarvi sarà la loro semplicità ed il sorriso sempre sulle labbra. Per pranzare, in circa 40 minuti, si raggiunge Malga Fossernica di dentro dove potrete gustare anche la famosa Tosèla di Primiero, acquistabile, così come il botìro, presso il Caseificio di Primiero. Per concludere merita una visita l’Ecomuseo del Vanoi, a Canal San Bovo, il quale offre a pochi fortunati la possibilità di dormire in delle antiche baite di montagna in località Prà dei Tassi, esperienza davvero indimenticabile. Iniziative a Malga Fossernica di Fuori: - Andar per Malghe (una domenica di luglio e una domenica di agosto): una giornata per vivere la malga con dimostrazione della burrificazione, pranzo tipico e possibilità di escursione. Possibilità di raggiungere la malga con bus navetta da Caoria.